confettura di pomodori verdi

1 Set

Ho conosciuto tramite radio capital un blog molto carino che si chiama ecocucina ovvero un laboratorio di ricette per una cucina a costo e impatto (quasi) zero (www.ecocucina.org)

Confettura di pomodori verdi

Per 4 vasi da 250 ml.
1 kg. di pomodori verdi – 400 gr. di zucchero di canna – 2 limoni non trattati – 1/2 bicchiere di rum – un baccello di vaniglia

<!– –>Lavare i pomodori e tagliarli a pezzetti non troppo piccoli dopo aver eliminato i semi*. Metterli in un recipiente, cospargerli con lo zucchero, coprire con la pellicola  e passare in frigo, a riposare, per una notte.Trasferire i pomodori, con il succo che nel frattempo avranno rilasciato, in una casseruola.Sbucciare al vivo i limoni per ottenerne la polpa e aggiungerla nella casseruola insieme al baccello di vaniglia inciso nel senso della lunghezza e al rum.Portare ad ebollizione, abbassare la fiamma al minimo e portare la confettura alla giusta densità, schiumando quando serve.Una volta pronta, eliminare il baccello di vaniglia e invasare la confettura bollente. Capovolgere i vasi e lasciarli capovolti fino al raffreddamento.Attendere 30 giorni prima di consumarla. Si conserva per 8-9 mesi.

* per quanto riguarda l’operazione eliminazione semi, ho provveduto a farla circa a metà cottura quando i pomodori, una volta ammorbiditi, li hanno rilasciati spontaneamente e  ho potuto raccoglierli facilmente con una schiumarola a rete: basta mescolare  per farli salire in superficie.

piesse: ma qualcuno mi sta leggendo?

<!– –>

Annunci

il pesto delle 15h15

1 Set

 

 

Oggi è una di quelle giornate in cui non faresti niente. Invece io mi sono ci mentato in una ricetta abbastanza facile: il pesto! ma non il solito pesto con pinoli,basilico e/o variazioni ma il pesto di ortiche.Si,di ortiche! perchè io sul mio balcone coltvivo una piccola pianta di ortica.Ma alla fine come si fa?? prima di tutto dovete frullare le foglioline di un mazzetto di ortiche (strappateli con i guanti poi una volta lavati e asciugati non pungono più), insieme a un cucchiaio di pinoli tostati, mezzo spicchio d’aglio, un cucchiaio di succo di limone, una presa di sale grosso e un pezzettino di parmigiano. Aggiungere un bel po’ di olio evo, quanto basta per ottenere un pesto non troppo pastoso.
Utilizzi: il pesto di ortiche (che fra l’altro è ricco di ferro e calcio) è buonissimo, usatelo laddove vi pare, ottimo sulle patate bollite a mo’ di insalata, sugli gnocchi, nelle zuppe di radici (carote, patate dolci …) e volendo persino negli spaghetti con le vongole (visto che le ortiche hanno quel sapore un po’ fra gli spinaci e le alghe… 🙂

piesse: voi vi chiederete ma dove cavolo si trova una pianta di ortica? in genere si trovano in campagna, o li trovi al mercato del contadino (certo che è un po’ il colmo, voglio dire, comprare le ortiche al mercato quando si è cresciuti in campagna odiando quelle terribili ortiche che invadevano ogni angolo di natura incolta e aggreddivano i polpacci nudi – d’altronde, che dobbiamo ffa, siam messi così…). C’è però una terza via. E infatti le mie ortiche sono aggratis, ad agricoltura integrata e a chilometro zero, anzi, a metro su per giù 3. Già. Perché le ho coltivate io!

 

Pizza allo stracchino e salame piccante

12 Giu

Pizza allo stracchino e salame piccante

Cosa  occorre per 4 pizze medie

  • per l’impasto base:
  • 500 gr di farina 0
  • 250 ml di acqua tiepida
  • 7 gr di lievito disidratato
  • 2 cucchiani di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiai di olio evo
  • per la salsa di pomodoro:
  • 250 gr di pomodori pelati
  • 1/2 carota
  • 1/2 cipolla
  • 1 gambo piccolo di sedano
  • sale
  • olio evo
  • origano essiccato
  • per farcire le pizze:
  • basilico fresco
  • stracchino
  • Parmigiano Reggiano grattugiato
  • salamino piccante
  • olio evo

Come procedere

  1. Metti la farina, lo zucchero, il lievito e l’olio d’oliva in una grande terrina e aggiungi l’acqua.
  2. Mescola aiutandoti con una forchetta, aggiungi il sale.
  3. Lavora l’impasto su un piano infarinato per almeno 10 minuti.
  4. Forma una palla con l’impasto e sistemalo nella terrina che avrai unto con un filo di olio.
  5. Copri con pellicola e lascia lievitare per 2 orein luogo tiepido.
  6. Quando l’impasto ha raddoppiato di volume, impastalo nuovamente per qualche minuto.
  7. Lascia riposare l’impasto per altri 20 minuti.
  8. Prepara il condimento: trita nel mixer la cipolla, il sedano, la carota ed i pomodori pelati.
  9. Cuoci a fuoco dolce, aggiungi un pizzico di sale e quando la salsa si sarà ristretta diventando cremosa aggiungi a fuoco spento un filo di olio e l’origano essiccato.
  10. Stendi l’impasto della pizza con i polpastrelli nella teglia o nelle teglie che desideri  utilizzare che avrai foderato di carta forno e unte leggermente di olio.
  11. Preriscalda il forno a 220°C.
  12. Spalma la salsa di pomodoro sulle basi di pizza.
  13. Distribuisci il salamino piccante, lo stracchino e cospargi con il Parmigiano.
  14. Inforna per 10 minuti o finché la pasta è dorata e croccante.
  15. Guarnisci con foglioline di basilico fresco e gusta.

Cake con olive, timo e rosmarino

7 Giu

Domani sera cena di fine anno di scuola.Cosa cucinare in un periodo cosi afoso?? 😀 ebbene ho avuto questa ricetta sfiziosa!

farina 150g

uova 2

panna 4 cucchiai

olio d’oliva 4 cucchiai

olive nere 100g

olive verdi 100g

lievito 1 cucchiaino

timo,rosmarino,sale e pepe mezzo cucchiaino

Rompere le uova in una ciotola, aggiungere il sale e il pepe. Sbattere le uova con una frusta fino a quando il composto sarà spumoso. Aggiungere poi le erbe aromatiche, la panna e l’olio. Far scendere la farina e il lievito da un setaccio e incorporare. Aggiungere infine le olive, tritate grossolanamente, e mescolare con un cucchiaio di legno. Versere l’impasto negli stampini imburrati (potete usarne uno grande, da plum cake, io ne ho riempito 4 da mini-pane). Cuocere per una ventina di minuti a 170°, fino a quando i cake saranno gonfi e dorati.

Briochine morbidose allo yogurt con confettura di lamponi

6 Giu

Ormai la scuola è finita.Giovedi 7 ufficialmente finisco questa benedetta scuola.E quindi ci sarebbe una ricetta che a me piace molto e vi metto anche una canzone di adele someone like you 

Briochine morbidose allo yogurt con confettura di lamponi
Ingredienti per 6 brioschine
yogurt bianco 110 gr
uova 1
burro morbido 65 gr
zucchero 50 gr
sale 1 pizzico
farina bianca 00 170 gr
farina bianca 0 130 gr
latte tiepido 2 cucchiai
lievito di birra 8 gr
confettura di lamponi 5 cucchiai

In una ciotola setacciate le due farine con un pizzico di sale, sciogliete il lievito nel latte, e a parte sbattete insieme l’uovo con lo zucchero e lo yogurt.
Fate al centro della farina una fossetta, aggiungete gli elementi liquidi, lavorando inizialmente con un cucchiaio e da ultimo il burro a pezzetti.
Quando si sarà creata una massa piuttosto compatta, spostate il composto sul tavolo da lavoro infarinato, e lavorate fino a quando avrete ottenuto una palla liscia e morbida.
Incidete una croce, trasferite l’impasto in una ciotola lievemente inburrata, coprite con della pellicola trasparente e fate lievitare in un luogo tiepido fino al raddoppio (circa 1 ora e 1/2-2).
Una volta che il composto sarà ben lievitato, stendetelo su un piano infarinato e ricavate un rettangolo di 30×20cm,  cospargetelo con della marmellata.
Se volete tentare i giri di cui vi parlavo prima potete “copiare” da qua, o in alternativa potete stendere la confettura su tutta la superficie, lasciando quanche cm libero ai lati.
Arrotolate la pasta dal lato corto, tagliate a pezzetti di circa 5 cm e infilateli in degli stampi da muffin imburrati o ricoperti con dei pirottini.
Lasciate lievitare per una buona mezz’ora, e poi infornate a 180° per circa 15-20 minuti, o comunque fino a quando le brioschine risulteranno ben dorate.
A piacere, potete cospargere la superficie con un po’ di latte tiepido, in cui avrete fatto sciogliere qualche cucchiaino di zucchero.

Note: se disponete di una macchina del pane, potete benissimo utilizzare quella per l’impasto e la lievitazione, avendo la cura di mettere nel cestello prima gli ingredienti liquidi,e poi quelli solidi. 

il pranzo della domenica

3 Giu

 

 

Molto probabilmente vi starete domandando: cosa farò oggi a pranzo?  io ho un suggerimento molto sfizioso: Insalata di asparagi e patate novelle.Questa ricetta io l’ho presa dalla mia amica belga Sigrid Verbert (www.cavolettodibruxelles.it).

Dunque, qui abbiamo un po’ di patatine novelle lavate e cotte al vapore per una decina scarsa di minuti (tagliando a metà quelle un pochino più grandi e lasciando intere le patate nane), un po’ di asparagi, cotti al vapore pure loro, per 2 minuti, poi rinfrescati subito sotto l’acqua fredda. E poi condimento sfuso tra capperi, buccia di limone grattugiata, fleur de sel, pepe nero e olio evo.

 

ricetta & photo  © sigrid verbert http://www.cavolettodibruxelle.it http://www.sigridverbert.com

Brioche rustica

31 Mag

[Scusatemi se sono mancato tanto tempo ma ho dovuto studiare molto,ma adesso sono sicuro che mi occuperò del blog]

 

Oggi la ricetta è dedicata ai bambini! Molte volte si trovano piccoli avanzi di cibo nel frigo.Allora noi non sappiamo che farci,vero mamme?!? 🙂 Questa ricetta è per la merenda delle 17.00 anche per i compagni di scuola. Vi volevo ricordare del numero che si può digitare per inviare 2 euro per i terremotati dell’emilia romagna  inviate  un SMS al 45500. Io partecipo al progetto Foodblogger per l’emilia .FORZA EMILIA!!!!

INGREDIENTI:

300 GR DI FARINA (150 gr farina “0″ e 150 gr farina “00″)

50 GR DI OLIO DI OLIVA

1/2 CUBETTO DI LIEVITO BIRRA

2 UOVA

50 GR DI LATTE INTERO TIEPIDO

1/2 CUCCHIAINO DI SALE

1 CUCCHIAINO DI ZUCCHERO

UN PIZZICO DI PEPE

70 GR DI FORMAGGI (Tipo provolone,scamorza,gruviera,ecc)

70 GR DI SALUMI (Tipo salame,mortadella,prosciutto crudo,ecc

In una capiente ciotola (io usato direttamente la ciotola dell’impastatrice) unite il lievito,il latte e lo zucchero e lasciate riposare 10 minuti.Mescolate bene per far sciogliere il lievito e unite tutti gli altri ingredienti lasciando da parte solo il salume e il formaggio.Impastate a lungo e lasciate lievitare per circa 30 minuti in un luogo caldo coperto da un panno .Riprendete l’impasto unite il salume e il formaggio tagliato a piccoli cubetti e lasciate lievitare per un’altra ora.Passato questo tempo mescolate leggermente per far “sedere” di nuovo l’impasto e versatelo in uno stampo,io ho usato uno da plum cake da 1 litro e le semisfere della Silikomart per ottenere dei panini.Lasciate riposare fino a quando non avrà raddoppiato di volume e infornate in forno già caldo a 200° per circa 25-30 minuti.Lasciate riposare 5 minuti nel forno spento e servite la brioche calda.