Archivio | cake RSS feed for this section

Briochine morbidose allo yogurt con confettura di lamponi

6 Giu

Ormai la scuola è finita.Giovedi 7 ufficialmente finisco questa benedetta scuola.E quindi ci sarebbe una ricetta che a me piace molto e vi metto anche una canzone di adele someone like you 

Briochine morbidose allo yogurt con confettura di lamponi
Ingredienti per 6 brioschine
yogurt bianco 110 gr
uova 1
burro morbido 65 gr
zucchero 50 gr
sale 1 pizzico
farina bianca 00 170 gr
farina bianca 0 130 gr
latte tiepido 2 cucchiai
lievito di birra 8 gr
confettura di lamponi 5 cucchiai

In una ciotola setacciate le due farine con un pizzico di sale, sciogliete il lievito nel latte, e a parte sbattete insieme l’uovo con lo zucchero e lo yogurt.
Fate al centro della farina una fossetta, aggiungete gli elementi liquidi, lavorando inizialmente con un cucchiaio e da ultimo il burro a pezzetti.
Quando si sarà creata una massa piuttosto compatta, spostate il composto sul tavolo da lavoro infarinato, e lavorate fino a quando avrete ottenuto una palla liscia e morbida.
Incidete una croce, trasferite l’impasto in una ciotola lievemente inburrata, coprite con della pellicola trasparente e fate lievitare in un luogo tiepido fino al raddoppio (circa 1 ora e 1/2-2).
Una volta che il composto sarà ben lievitato, stendetelo su un piano infarinato e ricavate un rettangolo di 30×20cm,  cospargetelo con della marmellata.
Se volete tentare i giri di cui vi parlavo prima potete “copiare” da qua, o in alternativa potete stendere la confettura su tutta la superficie, lasciando quanche cm libero ai lati.
Arrotolate la pasta dal lato corto, tagliate a pezzetti di circa 5 cm e infilateli in degli stampi da muffin imburrati o ricoperti con dei pirottini.
Lasciate lievitare per una buona mezz’ora, e poi infornate a 180° per circa 15-20 minuti, o comunque fino a quando le brioschine risulteranno ben dorate.
A piacere, potete cospargere la superficie con un po’ di latte tiepido, in cui avrete fatto sciogliere qualche cucchiaino di zucchero.

Note: se disponete di una macchina del pane, potete benissimo utilizzare quella per l’impasto e la lievitazione, avendo la cura di mettere nel cestello prima gli ingredienti liquidi,e poi quelli solidi. 

Annunci